Come nasce

La Comunità Oikia nasce come dono di Dio attraverso il ministero pastorale di Mons. Samuele Sangalli.
Attraverso la sua attività pastorale, prima a Milano e poi Roma, e l’insegnamento universitario, ha suscitato un' aggregazione spontanea di giovani desiderosi di condividere un comune cammino di formazione e di crescita, un cammino volto a stimolare chi lo conduce con costanza, ad interrogarsi con maturità sul bisogno di significato che l’esistenza umana domanda.
E' nata così un’esperienza feconda di incontro radicale con il Vangelo e la conseguente scoperta (o riscoperta), in molti, del significato della Fede nell’incontro personale e comunitario con Gesù Cristo e della necessità di una consapevole assunzione di responsabilità circa il proprio compito nella società civile.

La gioia sperimentata nello stare bene insieme, ha posto nel cuore di molti il desiderio di non lasciare che questa preziosa esperienza si riducesse ad una semplice meteora degli anni universitari o di un momento particolare della vita.
Così nasce Oikìa: la Casa.

La casa è, infatti, il luogo dove ci si sente accolti, dove si è conosciuti e riconosciuti e dove si sperimentano le relazioni vere e vivificanti, quelle che fanno rinascere la persona, diventano decisive per la sua stabilità e ne sorreggono il cammino spirituale nel corso della vita intera.

L’esigenza di un luogo di ritrovo dove sperimentare la vita comunitaria, la preghiera comune, la conoscenza e il confronto reciproco ha condotto la Comunità a ricercare un’esperienza concreta di vita comunitaria. A Roma, dal 2010 al 2015, la Comunità ha condiviso un appartamento con alcune suore Missionarie di Gesù Redentore, e, per i primi tre anni, alcuni giovani hanno scelto di vivervi, trasformando così un luogo in un Luogo di incontro per la Comunità.

Nel frattempo alcune coppie si sono sposate, sono nati dei figli, qualcuno è arrivato e qualcun altro è partito. L'aspetto della Comunità è mutato, maturato, e nel maggio del 2015 la Comunità di Roma si è trasferita in una sua sede. La Comunità di Milano, composta prevalentemente di famiglie, ha ripreso a riunirsi, ricalcando nelle meditazioni e nei ritiri lo stesso ritmo della Comunità di Roma.

Nel settembre 2015, per conferire una forma ufficiale e istituzionalizzata alle attività di volontariato e formazione, viene istituita "Fondazione Sinderesi - Praticare l'etica" e poco più tardi, nel 2016, vede la luce anche l'Associazione "Sentieri di Reciprocità ONLUS", focalizzata al servizio agli ultimi e alla formazione al volontariato.

        

La maturazione di questi frutti, dono della misericordia di Dio, ci rende consapevoli che la fecondità del nostro cammino sta nella fedeltà e sequela all’opera dello Spirito, che fa nuove tutte le cose.

May 25th, 2018